• Napoli
    Napoli

    Museo Duca di Martina - Piatto con centauressa

  • Capri
    Capri

    Certosa di San Giacomo - Museo Diefenbach

  • Napoli
    Napoli

    Museo Pignatelli - Biblioteca

  • Napoli
    Napoli

    Archivio di Stato - Sala Filangieri

  • Napoli
    Napoli

    Museo Pignatelli

  • Napoli
    Napoli

    Museo di Capodimonte - Salottino di porcellana

  • Napoli
    Napoli

    Museo Pignatelli - Sala da pranzo

  • Napoli
    Napoli

    Museo di Capodimonte - Salone della culla

  • Caserta
    Caserta

    Reggia - Sala del Consiglio

  • Napoli
    Napoli

    Museo Archeologico Nazionale di Napoli (M.A.N.N.)

  • Napoli
    Napoli

    M.A.N.N. - Corte ellenistica (da Boscoreale)

  • Napoli
    Napoli

    Museo Duca di Martina

  • Napoli
    Napoli

    M.A.N.N. - Collezione Farnese

  • Napoli
    Napoli

    Archivio di Stato - Atrio del Platano, Affreschi di Antonio Solario (XVI secolo)

  • Bacoli (NA)
    Bacoli (NA)

    Lago Fusaro - Casina Vanvitelliana

  • Napoli
    Napoli

    M.A.N.N. - Scyphus

  • Napoli
    Napoli

    Certosa di San Martino - Chiostro

  • Napoli
    Napoli

    Museo Pignatelli - Veranda

  • Napoli
    Napoli

    Certosa di San Martino - Chiostro e panorama

  • Salerno
    Salerno

    Archivio di Stato - Cappella di San Ludovico

  • Napoli
    Napoli

    Museo di Capodimonte - Sala da pranzo

  • Capri
    Capri

    Certosa di San Giacomo

  • Massa Lubrense (Na)
    Massa Lubrense (Na)

    Ninfeo

  • Caserta
    Caserta

    Reggia - Veduta del parco

  • Napoli
    Napoli

    Museo Pignatelli - Salotto Azzurro

  • Napoli
    Napoli

    Biblioteca Universitaria - Imperato Ferrante (1550-1625)

  • Napoli
    Napoli

    Castel Sant'Elmo - Museo del Novecento

  • Caserta
    Caserta

    Reggia - Scalone

  • Salerno
    Salerno

    Badia di Cava - Antifonario "C" (sec. XVI)

  • Capri
    Capri

    Grotta Azzurra

  • Napoli
    Napoli

    Cavea teatro

  • Napoli
    Napoli

    L'isolotto di Nisida - Sulla sfondo Capo Miseno, Procida e Ischia

  • Napoli
    Napoli

    M.A.N.N. - Statua di Ermes

  • Napoli
    Napoli

    Chiesa dei Girolamini - Biblioteca

  • Napoli
    Napoli

    M.A.N.N. - Busto virile

  • Capri
    Capri

    Certosa di San Giacomo - Interno chiesa

  • Napoli
    Napoli

    Castel Sant'Elmo - Facciata

  • Napoli
    Napoli

    Archivio di Stato - Sala Catasti, Affreschi di Belisario Corenzio (XVII secolo)

  • Salerno
    Salerno

    Badia di Cava - Cassetta eburnea (sec. X)

  • Napoli
    Napoli

    Museo di Capodimonte

  • Napoli
    Napoli

    Palazzo Marigliano - Particolare dell'affresco del soffitto del Salone delle Feste

  • Napoli
    Napoli

    Certosa di San Martino - Interno chiesa

  • Pompei
    Pompei

    Afrodite ed Eros

  • Napoli
    Napoli

    Museo Duca di Martina - Johann Joachim Kendler (1736 ca.)

 

Il Castello rivelato

Giornate Europee del Patrimonio e visite guidate gratuite

-aperture straordinarie della Sala dell’Arco Maggiore, del Bastione del Principale e della Chiesa del Salvatore-

Napoli, Castel dell’Ovo

GEP 2022 Copia

Sabato 24 e domenica 25 settembre torna la manifestazione culturale più partecipata d’Europa: le Giornate Europee del Patrimonio (GEP).

Nelle due giornate visite guidate, iniziative speciali e aperture straordinarie saranno organizzate nei musei e nei luoghi della cultura italiana sul tema: “Patrimonio culturale sostenibile: un’eredità per il futuro”.

Anche quest’anno il Segretariato regionale del Ministero della Cultura per la Campania aderisce alle GEP rinnovando la possibilità di esplorare la storia, i miti e l’architettura di Castel dell'Ovo, luogo di straordinaria rilevanza storico-artistica e paesaggistica.

Il Segretariato regionale della Campania, in collaborazione con l’Istituto Italiano dei Castelli – sezione Campania, propone, inoltre, ulteriori appuntamenti, previsti dal Piano di Valorizzazione 2022.

Sarà offerta l’opportunità di partecipare alle visite guidate, percorrere la lunga storia del castello e delle sue trasformazioni accedendo, eccezionalmente, ad alcuni spazi abitualmente sottratti alle visite, quali la Sala dell’Arco Maggiore, il Bastione del Principale e la Chiesa del Salvatore.

Tutte le visite, ad ingresso gratuito, partiranno dall’ingresso principale del castello e avranno la durata di 90 minuti.

I gruppi potranno essere composti da un massimo di 25 persone.

Prenotazione obbligatoria fino ad esaurimento dei posti disponibili all’email:

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Di seguito date e orari delle visite prenotabili:

  • 24 SETTEMBRE: alle ore 9.30 e ore 11.30;
  • 25 SETTEMBRE: alle ore 9.30 e ore 11.30;
  • 2 OTTOBRE: alle ore 11.30;
  • 9 OTTOBRE: alle ore 9.30 e ore 11.30;
  • 16 OTTOBRE: alle ore 9.30 e ore 11.30;
  • 23 OTTOBRE: alle ore 9.30 e ore 11.30.

DOMENICA AL MUSEO

 DomenicheMuseo Card generale

 

A seguito dell’adozione del Decreto-legge 24 marzo 2022, n. 24, che ha sancito la cessazione dello stato di emergenza per l’epidemia da COVID-19, tornano le domeniche gratuite nei luoghi della cultura.

A partire da domenica 3 aprile, ogni prima domenica del mese, i musei, parchi archeologici e luoghi della cultura statali garantiranno l’accesso gratuito a tutti i visitatori che potranno così tornare a beneficiare di un’iniziativa unica per favorire la conoscenza del patrimonio culturale italiano. 

Dal 1° aprile 2022 per accedere a monumenti, musei, gallerie, parchi, giardini monumentali dello Stato non sarà più richiesto il possesso del green pass rafforzato, né di quello base, mentre resterà l’obbligo di utilizzo di mascherine chirurgiche. 

Alcune sedi sono visitabili solo su prenotazione. Il Ministero della Cultura consiglia di consultare le schede di dettaglio prima di programmare la visita su https://cultura.gov.it/domenicalmuseo.

Il Castello per TUTTI

 

 

Il Castello per TUTTI

Giornate Europee del Patrimonio e visite guidate gratuite

-aperture straordinarie: Sala dell’Arco Maggiore, Bastione del Principale e Chiesa del Salvatore-

Napoli, Castel dell’Ovo

 

Kristen Kobke

Christen Købke - Castel dell'Ovo

 

Sabato 25 e domenica 26 settembre tornano le Giornate Europee del Patrimonio (GEP), la manifestazione culturale più partecipata d’Europa.

Il tema di quest’anno intende essere una riflessione sulla partecipazione al patrimonio culturale estesa a tutti i cittadini con lo slogan “Patrimonio culturale: TUTTI inclusi!”

Anche per il 2021 il Segretariato regionale del Ministero della Cultura per la Campania aderisce alle GEP rinnovando la possibilità di scoprire scorci e prospettive di Castel dell'Ovo, luogo di straordinaria rilevanza storico-artistica e paesaggistica.

Con la collaborazione del Comune di Napoli e del SAAD (Servizio di Ateneo per le Attività degli studenti con Disabilità e DSA) dell’Università degli Studi di Napoli Suor Orsola Benincasa, sarà attivato un percorso di visita multisensoriale che vedrà la partecipazione di gruppi di visitatori iscritti all’Unione Ciechi e Ipovedenti della regione Campania.

Durante la visita, sensazioni uditive, olfattive e tattili, oltre alle componenti concettuali e narrative, coinvolgeranno la persona nella sua totalità.

Il Segretariato regionale della Campania, con il contributo dell’Istituto Italiano dei Castelli, propone, inoltre, ulteriori appuntamenti, previsti dal Piano di Valorizzazione 2021.

Sarà offerta l’opportunità di partecipare alle visite guidate e percorrere la lunga storia del castello e delle sue trasformazioni esplorandone gli spazi, la storia e la mitologia e, per l’occasione, i visitatori potranno accedere, eccezionalmente, ad alcuni spazi abitualmente sottratti alla visita, quali la Sala dell’Arco Maggiore, il Bastione del Principale e la Chiesa del Salvatore.

Tutte le visite, ad ingresso gratuito, partiranno dall’ingresso principale del castello e avranno la durata di 90 minuti.

L’accesso sarà consentito esclusivamente ai soggetti muniti di una delle certificazioni verdi COVID-19 di cui all’articolo 9, comma 2, del D.L. 52/2021.

Tutti i visitatori avranno l’obbligo di osservare le norme in materia anti-contagio Covid19 che prevedono, soprattutto, l’utilizzo delle mascherine per tutta la durata della visita.

I gruppi potranno essere composti da un massimo di 15 persone.

Prenotazione obbligatoria fino ad esaurimento dei posti disponibili all’email:

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Di seguito le date delle visite prenotabili:

  • 11 SETTEMBRE 2021: alle ore 9.30 e  11.30;
  • 18 SETTEMBRE 2021: alle ore 9.30 e  11.30; 
  • 2 OTTOBRE 2021: alle ore 9.30 e  11.30; 
  • 9 OTTOBRE 2021: alle ore 11.30.

PROCIDA è la capitale italiana della cultura 2022

procida capitale italiana cultura 2022

 

Procida, è la Capitale italiana della cultura 2022.

 

L'isola campana è stata scelta tra dieci finaliste su 28 che in origine si erano candidate.

Lo ha comunicato in diretta zoom il Ministro per i beni e le attività culturali e per il turismo, Dario Franceschini al termine della selezione svolta da una giuria di esperti presieduta dal prof. Stefano Baia Curioni.

“Complimenti a Procida che ci accompagnerà nell’anno della ripartenza e della rinascita” ha dichiarato il ministro Franceschini.


Le motivazioni della giuria: "Il contesto dei sostegni locali e regionali pubblici e privati è ben strutturato. La dimensione patrimoniale e paesaggistica del luogo è straordinaria. La dimensione laboratoriale che comprende aspetti sociali di diffusione tecnologica è importante per tutte le isole tirreniche, ma è rilevante per tutte le realtà delle piccole isole mediterranee. Il progetto potrebbe determinare grazie alla combinazione di questi fattori un'autentica discontinuità nel territorio e rappresentare un modello per i processi sostenibili di sviluppo a base culturale delle realtà isolane e costiere del Paese. Il progetto è inoltre capace di trasmettere un messaggio poetico, una visione della cultura che dalla piccola realtà dell'isola si estende come un augurio per tutti noi, al Paese nei mesi che ci attendono".